Caccia alle streghe

Viene definito in questo modo l’atteggiamento persecutorio nei confronti di una particolare fazione politica o gruppo di persone. Tale atteggiamento si basa spesso su semplici sospetti, e non su certe testimonianze. La prima origine di questa espressione risale alla persecuzione delle donne nel Medioevo, quando ogni minimo sospetto era valido per accusarle di stregoneria. In seguito, la sua interpretazione in chiave politica si diffuse soprattutto negli anni 50 a seguito della campagna portata avanti dal senatore statunitense Joseph McCarthy (1908-1957) contro chiunque fosse sospettato di essere filocomunista o anche semplice sostenitore del partito. A sua volta è stato associato il termine per indicare atteggiamenti persecutori senza fondamento.